1/1
1/1
FAQ quello che bisogna sapere
+39 335 6075898
welcome-aboard-round-green-sticker-isola

COSA OFFRIAMO

La Maffi Charter offre corsi di vela, partecipazione a regate, vacanze, week-end ed uscite giornaliere, con skipper. La nostra base nautica è in Liguria ad Imperia Porto Maurizio; su richiesta, possiamo organizzare imbarchi anche in altri porti.

NON E’ POSSIBILE NOLEGGIARE LA BARCA SENZA SKIPPER

La nostra barca ha un certo valore (!) e pertanto verrà noleggiata esclusivamente con skipper qualificati aventi i requisiti necessari; il locatario potrà comunque condurre personalmente l’imbarcazione.

COME SI PRENOTA

La prenotazione può essere effettuata per telefono ed e-mail; l’imbarco/sbarco potrà essere concordato in base alle disponibilità della barca.

COSA SI PORTA A BORDO

Tutti gli indumenti personali, comprese lenzuola, federe, cuscini, coperte ed asciugamani. Non dimenticarsi il necessario per proteggersi dal sole, dall’umidità e dal freddo; evitare scarpe con i tacchi e scarpe con le suole nere. Per le crociere estive è sufficiente disporre di qualche indumento leggero ma impermeabile all'acqua ed al vento (tipo k-way) e delle scarpe da ginnastica (con suola bianca!!). D'inverno può essere opportuno portare anche una vera cerata ed un pile (contattateci per informazioni).

ACCETTATE I CANI

No! Purtroppo abbiamo avuto spiacevoli inconvenienti.

CHE TIPO DI ELETTRICITA’ E’ DISPONIBILE IN BARCA

La nostra barca dispone di prese a 12V (tipo accendisigari). In porto è disponibile la rete 220V.

E’ NECESSARIO SAPER NUOTARE

Molte persone ci chiedono se sia necessario saper nuotare .....la risposta è NO!...però ditelo allo skipper all'imbarco. Si può viaggiare in barca senza saper nuotare, certamente il contatto con l'acqua avviene a barca ferma non durante la navigazione. A bordo vi sono dei salvagenti da indossare durante la crociera per maggiore sicurezza oppure da utilizzare proprio per fare il bagno.

IN CASO DI MALTEMPO

In caso di cattivo tempo ogni skipper ha regole ben precise a cui sottostare. E’ compito dello skipper informarsi quotidianamente delle previsioni meteorologhe, tenendosi sempre aggiornato ascoltando bollettini e avvisi sulla radio di bordo. In caso di condizioni proibitive, o condizioni meteo avverse, un buon skipper preferisce rimanere in porto piuttosto che sottoporre il proprio equipaggio ad una navigazione stressante e pericolosa. Bisogna tenere presente che spesso le condizioni che troviamo in un porto o in una baia riparata, possono non rispecchiare la realtà. E’ quindi fondamentale per la sicurezza e l’armonia di bordo fare totale affidamento alla volontà dello skipper. Nel caso si dovesse verificare questa eventualità non arrabbiatevi per la mancata gita. Fa parte del gioco!

CHI E’ IL RESPONSABILE DI EVENTUALI DANNI

Chi rompe ... paga! I partecipanti sono responsabili per eventuali danni, all'imbarcazione o terzi, causati dal loro comportamento negligente o contrario al regolamento.

COME SI SVOLGE UNA GIORNATA TIPO IN CROCIERA

La giornata-tipo in barca a vela inizia così: si mollano gli ormeggi direttamente dalla Marina di partenza o, diversamente, se già a destinazione, ci si sveglia la mattina ancorati in una pacifica baia in mezzo alla natura. Un tuffo in acqua prima del caffè e poi pronti a salpare verso nuove rotte. Durante la crociera si può partecipare alla navigazione, eseguendo manovre dietro indicazione del comandante, per prendere confidenza con il mezzo e per imparare a condurre la barca divertendoci tutti insieme; c'è chi ama, poi, prendere il sole o farsi un pisolino. In genere dopo un paio d'ore di navigazione troviamo un'altra baia pronta ad ospitarci per un bagno rigenerante, così da non rendere pesante il trasferimento. Se ci sta, si fa un giro in paese per l'aperitivo, prima della cena. Baldoria serale a discrezione dei partecipanti con raccomandazione, sempre, di non esagerare e di stare leggeri!

COME SI VIVE A BORDO

Tutti collaborano in barca a vela : qualcuno cucina, qualcuno apparecchia, qualcuno prepara le bevande, qualcuno mette in ordine la barca; più collaborazione maggiore riuscita dell'esperienza insieme.

SE MI SENTO MALE IN BARCA COME MI COMPORTO

A bordo abbiamo la cassetta di pronto soccorso ma comunque è bene che ogni persona abbia con sè i farmaci di cui normalmente necessita. E' bene organizzarsi anche con qualcosa contro il mal di mare. Per chi pensa di soffrirlo (ed è in programma una navigazione di lunga durata) è bene sentire il consiglio del proprio medico per i cerotti alla scopolamina (il cui effetto dura per tre giorni).

COME SI ORGANIZZA LA CUCINA

All'inizio della crociera si provvede a creare una cassa comune (da cui è escluso naturalmente lo skipper) che viene utilizzata per le spese di cambusa. L'acquisto dei generi alimentari e la preparazione dei pasti è affidata ai partecipanti. La cucina della barca è dotata di due fornelli, forno a gas, frigo nonché di stoviglie, padelle e attrezzi da cucina.

L’USO DEL WC E L’ACQUA DI BORDO

Uno dei primi argomenti affrontati all'imbarco dallo skipper è senza dubbio l'uso del wc. A differenza di un comune wc di cui si è abituati a premere un bottone dopo l'uso, qui abbiamo una pompa a lato del wc che pesca acqua di mare. Occorre riempire la tazza del wc con l'acqua pescata e, dopo l'uso, svuotarla con la medesima pompa. Onde evitare il malfunzionamento della pompa o addirittura il blocco o l'ostruzione della stessa, E' VIETATISSIMO GETTARE CARTA ALL'INTERNO DEL WC. All'imbarco si armeranno i bagni di appositi sacchetti igienici per il raccoglimento della carta. L'acqua dolce di bordo è preziosa perché è limitata secondo la capienza dei serbatoi. Una doccia veloce si può fare, senza lasciar scorrere ininterrottamente l'acqua corrente se non per l'uso strettamente necessario. Così ad esempio, una buona abitudine è quella di lavarsi i denti aprendo l'acqua solo per il risciacquo.

POSSO USARE LE CREME SOLARI

Una protezione è necessaria in barca, perchè si è esposti continuamente ai raggi solari. Fuori gli spazi in coperta permettono di potersi distendere comodamente e fare bagni di sole, ed ecco che entrano in gioco le creme solari. Evitare accuratamente l'olio solare che può macchiare il legno sulla barca, e comunque anche le creme vanno messe con attenzione; è infatti importante ricordarsi che in primis è la sicurezza, e una crema sulla vetroresina vuol dire sicuro scivolamento. Perciò fino a che la crema non è stata assorbita, utilizzare un asciugamano per stendersi o sedersi.

LE PULIZIE FINALI

Le facciamo noi!

 info Massimiliano